• F | I | D | E
  • Col mio trasferimento dalla Svizzera, avvenuto il 1° maggio 2012 non mi sono solo messo in moto fisicamente ma mi sono anche psicologicamente e spiritualmente apprestato a provare qualcosa di nuovo, andando incontro all’ignoto.

    Quella che un tempo era stata la “Casa del Sole“ è diventata la mia nuova abitazione e il 15.7.2012 è iniziata la ristrutturazione, accuratamente progettata, dell’edificio in un grazioso “Boutique Hotel”.

    Tra i molti interventi, il tetto è stato completamente rinnovato, diverse pareti sono state eliminate o spostate, sono stati rinnovati tutti i sanitari e le linee elettriche, i pavimenti sono stati accuratamente rimossi e sono stati asportati 900 metri cubi di terra, in modo da creare lo spazio necessario per la terrazza solare e la piscina.

    A parte qualche avventura meteorologica che ha causato dei ritardi nelle singole fasi di ristrutturazione, i lavori si sono svolti senza intoppi, in maniera ineccepibile e il risultato è ampiamente soddisfacente.

    La ristrutturazione è stata molto impegnativa per via del poco tempo a disposizione, è stata al tempo stesso varia e avvincente, spesso però anche faticosa e non priva di insicurezze, dubbi e nostalgia.

    L’instancabile sostegno dei miei 3 meravigliosi figli, della mia famiglia e degli amici più cari è stata una risorsa continua di coraggio per tutto l’anno trascorso.

    Nonostante ostacoli burocratici che sembravano in parte pressoché insormontabili, ma grazie alla guida professionale e all’esperienza del mio architetto, Marco Innocenti e della sua “Squadra“, il 6 giugno 2013 è sto possibile festeggiare l’inaugurazione de “la bodicese“.

    Desidero ringraziare di cuore le molte persone che in questi mesi mi hanno aiutato offrendomi competenza per i lavori e consigli esperti, che mi hanno spontaneamente dato il loro aiuto e tutti coloro che mi sono stati vicini e di sostegno e che mi hanno dimostrato la loro amicizia

    In trepidante attesa e pieno di energia, apro quindi le porte de “la bodicese“, instillando con tutto me stesso e con tutto il mio impegno una nuova vita a questa struttura.

    Benvenuti!